Roma, solstizio d’inverno 2021 dell’era volgare

Pubblichiamo, in occasione del decennale del nostro Venerabile Rito, le Balaustre del Gran Jerofante e del Gran Maestro Nazionale. Per il nostro Ordine è una ricorrenza particolarmente significativa, della quale andiamo fieri.

Balaustra decennale Gran Jerofante

Balaustra decennale Gran Maestro

TRADIZIONE, SPERANZA, UNIONE

Roma, 16 ottobre 2021 dell’era volgare.

Si sono svolti oggi, sabato 16 ottobre 2021, i lavori del X Convento del Grande Oriente Egizio di Memphis e Misraim, VIII Convento della Gran Loggia Egizia d’Italia. Alla presenza dei fratelli, in un clima di entusiasmo e partecipazione, sono state lette le allocuzioni del Gran Jerofante e del Gran Maestro Nazionale. Erano presenti le delegazioni della Gran Loggia Francese di Misraim, della Gran Loggia Mista Francese di Memphis-Misraim, dell’Unione delle Logge Libere e di Tradizione, della Confederazione Internazionale delle Potenze Massoniche alla quale aderisce la nostra Gran Loggia; sono altresì pervenuti i saluti della Gran Loggia Simbolica dei Riti Uniti, della Gran Loggia Internazionale di Memphis-Misraim e della Gran Loggia di Catalogna. Ai Fratelli ospiti cui sono state donate copie del libro di recente uscita “Trasmettere e Perpetuare”, che raccoglie la storia, i verbali e le tavole dei primi dieci anni di vita della Loggia Stanislas de Guaita n. 3 all’oriente di Roma, Loggia Madre del nostro Ordine. Nel corso dei lavori rituali è stata sottoscritto l’atto costitutivo dell’Alleanza Internazionale delle Potenze Massoniche di Rito Egizio, evento storico: la Gran Loggia Egizia d’Italia è cofondatrice della nuova Alleanza Internazionale, costituita come Associazione di diritto francese. Dopo i lavori rituali si è tenuta un’agape bianca. La sera prima del Convento è stata svolta, come di consueto, la tornata rituale della Loggia di ricerca franco-italiana Constant Chevillon, avente ad oggetto “La nozione di sepolcro per i cavalieri dei Riti Egizi”.

TRADIZIONE, SPERANZA, UNIONE

Roma, 21 luglio 2021 dell’era volgare.

Con propri Decreti n. 1 e n. 2 del 2021 e. v. il Gran Jerofante ha nominato il Subl. Fr. Soter 33:.66:.90:.95:.97:. Gran Maestro Nazionale ed il Subl. Fr. Kirman 33:.66:.90:.95:. Gran Ceryce. Le nomine sono a tempo indeterminato e fino ad eventuale revoca ad opera del Serenissimo.

TRADIZIONE, SPERANZA, UNIONE

Roma, 10 ottobre 2020 dell’era volgare.

Si sono svolti oggi, sabato 10 ottobre 2020, i lavori del IX Convento del Grande Oriente Egizio di Memphis e Misraim, VII Convento della Gran Loggia Egizia d’Italia.
Alla presenza dei fratelli, in un clima di entusiasmo e partecipazione, è stata letta la allocuzione del Gran Jerofante.
Era presente la delegazione della Gran Loggia Francese di Misraim, rappresentata dal Gran Maestro Aggiunto, cui sono state donate copie dell’ultimo numero della nostra Rivista e la medaglia celebrativa del decennale della Loggia Stanislas de Guaita n. 10 all’oriente di Roma.
Dopo i lavori rituali si è tenuta un’agape bianca. I lavori sono stati aperti nel rispetto delle misure di contenimento del Covid e in ambienti sanificati; per questa ragione era presente un numero ridotto di delegazioni estere ed è stata rinviata la tornata della loggia di ricerca italofrancese.  

 Alliance de Rites Egyptiens

TRADIZIONE, SPERANZA, UNIONE



Il Sovrano Gran Santuario Harmonius è lieto di comunicare quanto segue: grazie al decisivo e generoso contributo di alcuni Fratelli e ad un’accorta politica di bilancio e di risparmi del Gran Tesoriere determinata nel corso degli ultimi otto anni, a seguito di atto notarile disponiamo finalmente di un immobile che fungerà da sede nazionale e definitiva della Gran Loggia Egizia d’Italia – Grande Oriente Egizio di Memphis e Misraim. L’immobile consta di un ambiente principale da adibire a sala dei passi perduti e Tempio, una seconda stanza capiente che accoglierà il Sovrano Gran Santuario e il gabinetto di riflessione.
Saranno immediatamente intrapresi i lavori di adeguamento degli ambienti prima menzionati al fine di renderli idonei ai nostri scopi, e sempre più accoglienti per i Fratelli, essendo destinati a rimanere la casa del Rito nei decenni a venire.

La nuova sede, situata strategicamente nel pieno centro di Roma e facilmente raggiungibile anche con i mezzi pubblici, rappresenta un punto decisivo nel disegno di consolidamento del nostro Ordine in Italia e all’estero, avviato dal Ser.mo Fr. Akira, proseguito dal Ser. Fr. Purusha e portato a compimento dal Ser.mo Fr. Seth, che regge attualmente le fortune del Rito.
La nuova sede nazionale sarà già operativa dal gennaio 2020 e possiamo così affermare che la Gran Loggia Egizia d’Italia entra a far parte del ristrettissimo novero di Obbedienze massoniche che dispongono di una loro sede in via esclusiva, a garanzia della stabilità e del futuro dell’Ordine.

TRADIZIONE, SPERANZA, UNIONE

Le Souverain Grand Sanctuaire Harmonius a le plaisir d’annoncer que, grâce à la contribution décisive et généreuse des Frères et à une gestion financière prudente du Grand Trésorier au cours des huit dernières années, nous avons enfin acquis, par acte notarié, la disponibilité d’un immeuble qui servira de siège national du Grand Orient Égyptien de Memphis et Misraïm et de la Grande Loge Égyptienne d’Italie.

Con proprio Decreto n. 2/2019 il Ser.mo Fr. Purusha ha rimesso i poteri della Gran Hyerophania con effetto immediato al Serenissimo Fr :. Seth, il quale pertanto assume la guida del Grande Oriente Egizio di Memphis e Misraim quale Sovrano Grande Hyerophante Generale Gran Maestro.

TRADIZIONE, SPERANZA, UNIONE

Si sono svolti oggi, sabato 14 ottobre 2019, i lavori del VIII Convento del Grande Oriente Egizio di Memphis e Misraim, VI Convento della Gran Loggia Egizia d’Italia.
Alla presenza di 40 fratelli, in un clima di entusiasmo e partecipazione, è stata letta la allocuzione del Gran Jerofante. Erano presenti altresì le delegazioni della Gran Loggia Francese di Misraim, della Gran Loggia Mista Francese di Memphis-Misraim, della Gran Loggia Simbolica dei Riti Uniti, cui sono state donate copie dei due ultimi numeri della nostra Rivista.
Dopo i lavori rituali si è tenuta un’agape bianca. La sera prima è stata svolta, come di consueto, la tornata rituale della Loggia di ricerca franco-italiana Constant Chevillon, avente ad oggetto l’installazione del Venerabile Maestro nella Massoneria egizia.

TRADIZIONE, SPERANZA, UNIONE

 

Venerdì 20 settembre 2019 nel tempio “Constant Chevillon” di Roma, a Logge riunite è stato inaugurato l’anno massonico della Gran Loggia Egizia d’Italia, e celebrato il rituale dell’equinozio d’autunno.
Alla presenza del Gran Hyerophante e dei Patriarchi Gran Conservatori del Sovrano Gran Santuario Harmonius, nell’entusiasmo dei Fratelli per il ritrovarsi dopo la pausa estiva, è stato infine tracciato il piano di lavoro dell’anno che verrà. In ultimo è intervenuto il Gran Jerofante, con una breve allocuzione molto apprezzata da tutti i Fratelli.

TRADIZIONE, SPERANZA, UNIONE

Nel mese di giugno 2019 in Martinica, a ben 15.000 km da Roma, si è svolto il Convento della Gran Loggia Mista Francese di Memphis-Misraim, al quale ha partecipato una delegazione della Gran Loggia Egizia d’Italia, composta dal Ser:.mo Gran Jerofante, Fr:. Purusha, dal Subl:. Gran Maestro Nazionale, Fr:. Benno, e dal Fr:. Aquileius, Patriarca Principe di Memphis: l’occasione è stata propizia per rafforzare ulteriormente i rapporti di amicizia e fratellanza che ci legano a questa Obbedienza.
Nell’ambito dei lavori del convento in Martinica, si è tenuta una tornata rituale della Loggia di ricerca Constant Chevillon, condotta dalla delegazione della Gran Loggia Egizia d’Italia.

TRADIZIONE, SPERANZA, UNIONE

Sabato 30 marzo 2019 è stata costituita a Parigi l’Alleanza Iniziatica delle Grandi Logge Egizie, e sottoscritta la Carta di fondazione della medesima: era presente una delegazione della Gran Loggia Egizia d’Italia, guidata dal Ven. Fr. Orfeo, due volte Maestro Venerabile della Loggia Stanislas de Guaita n. 3 all’oriente di Roma e Gran Rappresentante per la Francia della nostra Obbedienza, che ha permesso ai Gran Maestri di queste Comunioni di conoscersi reciprocamente, agevolando questo nuovo sforzo di unità della Massoneria Egizia francese.

TRADIZIONE, SPERANZA, UNIONE

Sabato 17 novembre 2018 dell’era volgare, si è riunito il Sovrano Gran Santuario Harmonius allo zenit di Roma, nel Tempio maggiore dell’Ordine. È stato trasmesso dal Ser.mo Fr. Akira – alla presenza del Ser.mo Fr. Seth, e degli altri Patriarchi Grandi Conservatori – il complesso dei poteri della Jerofania al Sublime Fr. Purusha, che pertanto dalla data odierna guida le fortune del Rito.
Con proprio decreto n. 8 del 17.11.2018, il Sovrano Grande Hyerophante Generale, ai sensi degli Statuti del Rito e della zona di primo lavoro, ha nominato il nuovo Gran Maestro della Gran Loggia Egizia d’Italia per il triennio 2018-2021, nella persona del Sublime Fr. Benno. Dopo sette anni di governo dell’Ordine, il Ser.mo Fr. Akira ha dunque trasmesso l’Arca Venerata della Tradizione ad un successore. Ha inizio una fase nuova nella storia del nostro Venerabile Rito.

TRADIZIONE, SPERANZA, UNIONE

Si sono svolti oggi sabato 13 ottobre 2018 a Roma, presso il tempio maggiore dell’Ordine e del Rito, i lavori del VII° Convento del Grande Oriente Egizio di Memphis e Misraim, V° Convento della Gran Loggia Egizia d’Italia. Alla presenza di 60 fratelli, in un clima di entusiasmo e partecipazione, è stata letta la relazione morale del Grande Oratore del Rito, e l’allocuzione del Gran Jerofante.
Erano presenti le delegazioni delle seguenti Obbedienze: Grande Oriente di Croazia, guidata dal Gran Maestro Aggiunto, Gran Loggia Francese di Misraim, rappresentata anch’essa dal Gran Maestro Aggiunto, Gran Loggia Mista Francese di Memphis-Misraim, guidata dal Presidente del Sovrano Santuario di Francia e dal Gran Maestro Nazionale, Gran Loggia Simbolica dei Riti Uniti, condotta dal Gran Maestro, della Gran Loggia Francese di Memphis-Misraim, rappresentata dal Grande Oratore, della Gran Loggia Tradizionale di Memphis-Misraim, guidata dal Gran Cancelliere, della Gran Loggia Mista di Svizzera, rappresentata da un membro del Supremo Consiglio, e della Stretta Osservanza Templare, anch’essa condotta dal suo Gran Maestro Generale. L’occasione è propizia per comunicare che la Gran Loggia Egizia d’Italia ha sottoscritto un trattato d’amicizia in data odierna proprio con l’Ordine Illustre della Stretta Osservanza Templare. A tutti gli ospiti presenti è stata distribuita una copia del nuovo numero della rivista dell’Ordine, “Horus”.
La sera prima del convento, è stata ritualmente consacrata la Loggia di ricerca franco-italiana Constant Chevillon, che si riunirà una volta l’anno, alternativamente, in Italia e in Francia.
La massiccia partecipazione di ordini massonici impegnati nella custodia e nelle preservazione della Massoneria del Vecchio Egitto, è prodromica ad importanti novità che saranno comunicate nei mesi a venire.
Dopo i lavori rituali si è tenuta un’agape bianca, anch’essa molto partecipata.

TRADIZIONE, SPERANZA, UNIONE

Oggi, in data 12 maggio 2018, presso il tempio maggiore del Sovrano Gran Santuario Harmonius in Roma, alla presenza di 32 Fratelli, sono stati costituiti i Sovrani Santuari nazionali di Croazia e Macedonia e si è proceduto alla elevazione all’83°, 90°, 92° e 95° grado di alcuni Fratelli dei rispettivi Riti. Era presente anche una delegazione del Sovrano Santuario di Serbia.
I tre Santuari, unitamente ad un quarto in fase di costituzione, promanano dal Grande Oriente Egizio di Memphis e Misraim.
È stato altresì sottoscritto un trattato di amicizia tra la Gran Loggia Egizia d’Italia e la Gran Loggia Nazionale di Macedonia.

TRADIZIONE, SPERANZA, UNIONE

Sabato 18 marzo 2018 dell’era volgare, in tornata solenne e alla presenza della Giunta della GLEDI, di una rappresentanza del Sovrano Gran Santuario Harmonius e di una delegazione della Gran Loggia Mista Francese di Memphis-Misraim, comprendente anche due Fratelli provenienti dalla Martinica appositamente per l’evento, è stato celebrato il quarantennale della fondazione della Loggia Michael n. 2 all’oriente di Savona, un traguardo di cui andar fieri e che è stato degnamente celebrato leggendo una tavola del fondatore della Loggia, ancora oggi attualissima a distanza di quattro decenni.
Era presente anche una delegazione della Confederazione Internazionale delle Potenze Massoniche, guidata dal suo Presidente. Nell’occasione, è stato comunicata l’accettazione della domanda di adesione della Gran Loggia Egizia d’Italia alla Confederazione, e ci è stata data copia della deliberazione di affiliazione, votata all’unanimità dalle Obbedienze che ne fanno parte.
L’ammissione nei ranghi della Confederazione, cui la GLEDI parteciperà a pieno titolo, avendo indicato come richiesto i propri tre rappresentanti nel Consiglio dell’Ordine della stessa, sancisce il completamento del posizionamento internazionale della nostra Obbedienza.

TRADIZIONE, SPERANZA, UNIONE

Sabato 18 marzo 2018 dell’era volgare, in tornata solenne e alla presenza della Giunta della GLEDI, di una rappresentanza del Sovrano Gran Santuario Harmonius e di una delegazione della Gran Loggia Mista Francese di Memphis-Misraim, comprendente anche due Fratelli provenienti dalla Martinica appositamente per l’evento, è stato celebrato il quarantennale della fondazione della Loggia Michael n. 2 all’oriente di Savona, un traguardo di cui andar fieri e che è stato degnamente celebrato leggendo una tavola del fondatore della Loggia, ancora oggi attualissima a distanza di quattro decenni.
Era presente anche una delegazione della Confederazione Internazionale delle Potenze Massoniche, guidata dal suo Presidente. Nell’occasione, è stato comunicata l’accettazione della domanda di adesione della Gran Loggia Egizia d’Italia alla Confederazione, e ci è stata data copia della deliberazione di affiliazione, votata all’unanimità dalle Obbedienze che ne fanno parte.
L’ammissione nei ranghi della Confederazione, cui la GLEDI parteciperà a pieno titolo, avendo indicato come richiesto i propri tre rappresentanti nel Consiglio dell’Ordine della stessa, sancisce il completamento del posizionamento internazionale della nostra Obbedienza.

TRADIZIONE, SPERANZA, UNIONE

Torna su